BARCELLONA

È da un po’ che non scrivo e sentivo la mancanza ed il bisogno di dire nuovamente la mia.Io e la mia barba in questo periodo di riflessione siamo stati in giro, abbiamo esplorato, assaggiato e visto cose nuove e siamo finalmente pronti per raccontarvi il tutto.

Barcellona, il viaggio in questa grande città è partito un po come una vacanza, un giretto da fare in questo lungo ponte ma si è trasformato presto nella scoperta di un posto meraviglioso dove, perché no, trascorrere anche tutta vita.  

Arrivati in aereoporto come prima cosa mi hanno colpito i grandi spazi e le distese di verde che ci separavano dalla città. L’aeroporto sorge a circa una decina di chilometri dal porto, vicino al quale avevamo l’hotel.

Altra visione non del tutto comune è il gigantesco cimitero che invade un intera collina sulla sinistra rispetto al porto. Tombe e lapidi di ogni dimensione testimoniano la devozione di famigliari e parenti per i propri cari.

Barcellona si presenta come una grande città pulita, ordinata e ricca di cultura e modernità. Luogo da non trascurare assolutamente è il lungomare. Ampio, curato e costellato da splendidi negozi da skate e surf. L’impressione che si ha è di essere su qualche spiaggia vicino a Santa cruz , gente che ti passa accanto sulla propria long board o sui rolle-blade è la visione celestiale che non mi sarei mai aspettato di vedere ma che come una docile sorpresa mi si è parlato davanti facendomi innamorare di questo posto. 

La cultura inoltre pervade ed impregna il tessuto di questa città. Il quartiere gotico Splendido nei suoi particolari precede la Rambla e le case progettate da Gaudi, mentre oltre tutto, spicca l’immensa e maestosa Sagrada Familia, opera immensa e non compiuta che stupisce con i suoi particolari e colori. 

Come non parlare del MERCATO DELLA BOQUERIA?!….immenso, colorato, stupefacente e onnicomprensivo. Pesce di ogni tipo e qualità spicca da generosi banchi che verso mezzodì iniziano ad accendere i fuochi per preparare e cucinare ricchi banchetti. 

Ovviamente non posso raccontarvi tutto, ci sarebbe da scrivere e scrivere, unica cosa che dico è provare per credere. Barcellona merita una puntatina di minimo 2/3 giorni. Assaporate sicuramente la paella, ma occhio a non capitare nei ristoranti “mattatoio” per turisti, luoghi in cui si mangia male e poco ma si spende tanto. Questi si trovano in prossimità delle principali attrazioni e si riconoscono per l’insistenza con cui addetti cercheranno di convincervi ad entrare per gustare a detta loro splendide e gustose prelibatezze. Per il resto dico solo : TANTA ROBA!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...